Centro Interuniversitario di Ricerche Epistemologiche e Storiche sulle Scienze del Vivente



Naturale e Artificiale
L’eredità di Vittorio Somenzi
(1918 - 2003)
13 e 14 Dicembre 2013


Dipartimento di Filosofia, Villa Mirafiori, Sapienza Università di Roma - Aula XII - Via Carlo Fea 2, Roma



organizzato da Università Sapienza di Roma, Università di Roma Tor Vergata, Centro Interuniversitario Res viva



13 Dicembre

15:00 
Saluti di Luigi Frati, Rettore Sapienza Università di Roma, e di Stefano Petrucciani, Direttore Dipartimento di Filosofia
15:15
Pietro Omodeo (Università di Siena) Il valore dell’informatica in biologia

Presiede: Carlo Cellucci
15:45 
Massimo Stanzione (Università di Cassino) Dall’operazionismo all’epistemologia evoluzionistica
Silvano Tagliagambe (Università di Sassari) L’eredità di Vittorio Somenzi e gli sviluppi dell’epistemologia evoluzionistica

16:45 - Pausa Caffè

17:00 
Barbara Continenza (Università di Roma Tor Vergata) L’evoluzionismo
Alessandro Minelli (Università di Padova) Evolution - the Extended Synthesis a cinque anni dal Seminario di Altenberg

18:00 
Elena Gagliasso (Sapienza Università di Roma) Storia della scienza e storia dell’arte
Giorgio Stabile (Sapienza Università di Roma) Dalla macchina come corpo al corpo come macchina

14 Dicembre

Presiede: Pietro Omodeo
09:00 
Carmela Morabito (Università di Roma Tor Vergata) Cervello e mente
Aldo Fasolo (Università di Torino) Le neuroscienze tra trionfi e manie

10:00 - Pausa Caffè

10:15 
Roberto Cordeschi (Sapienza Università di Roma) Cibernetica, Intelligenza Artificiale e Scienza Cognitiva
Bruno Bara (Università di Torino) La Scienza Cognitiva come metodologia dinamica per lo studio del sistema corpo/cervello/mente

11:15 
Gilberto Corbellini (Sapienza Università di Roma) Conclusioni

Interverranno Maria Carmela Violante, responsabile della Biblioteca di Area Letteraria-Storica-Filosofica dell’Università di Roma Tor Vergata, dove è conservato il Fondo Somenzi, e Gianni Battimelli, responsabile degli Archivi del Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma, presso cui è conservato l'Archivio di Vittorio Somenzi, curato da Nicoletta Valente.



Il convegno sull’eredità di Vittorio Somenzi è stato ideato nel segno della continuità del suo pensiero, e non a scopo puramente celebrativo. Le novità che dal mondo della ricerca pervadono ogni giorno la nostra contemporaneità—la rottura delle barriere disciplinari tra fisico e mentale, tra vita e mente naturali e artificiali, i meccanismi di sviluppo e controllo dei processi biologici, l’intima relazione tra natura e cultura—erano già al centro dei suoi interessi. Non per virtù profetica, ma per merito di una sensibilità intellettuale che oggi appare, con il dovuto distacco del giudizio storico, davvero lungimirante. Le sezioni del convegno mettono a fuoco le tematiche centrali della riflessione di Somenzi come filosofo e storico delle scienze: dalla fisica all’operazionismo, passando per l’intelligenza naturale e artificiale, l’evoluzione biologica e il rapporto tra arte e scienza. Ciò che agli occhi dell’attualità può sembrare “scienza normale”, tale non era quando Somenzi faceva interagire tra loro temi e ricerche anche attraverso una fitta rete di relazioni e collaborazioni intellettuali che andavano ben al di là dei limiti dell’accademia. Oggi, l’eredità somenziana vive nella continuità dei suoi più significativi e importanti sviluppi.

Comitato scientifico: Barbara Continenza, Gilberto Corbellini, Roberto Cordeschi, Elena Gagliasso Carmela Morabito, Massimo Stanzione
Segreteria organizzativa: David Ceccarelli, Mattia Della Rocca